3⁰ Scientific Diving Summer School

Dal 19 al 27 SETTEMBRE 2018 torna la SUMMER SCHOOL DI SUBACQUEA SCIENTIFICA presso l’ECCLSEL NatLab-Italy di Panarea. In collaborazione con INGV (Palermo), OGS (Trieste), Università La Sapienza (Roma), Stazione Zoologica Anton Dohrn (Napoli).

I ricercatori e i tecnici dell’INGV Sezione di Palermo – Unità Funzionale Ricerca e Tecnologie Marine (Manfredi Longo, Cinzia Caruso, Gianluca Lazzaro e Andrea Corbo) svolgeranno delle lezioni sull’inquadramento geologico strutturale delle Isole Eolie, sulle caratteristiche geochimiche dei fluidi idrotermali sottomarini e sul monitoraggio in continuo di parametri chimico-fisici per mezzo dell’osservatorio posto a fondo mare. Durante le immersioni, agli studenti verranno spiegate e mostrate le tecniche di campionamento di acque e gas del sistema idrotermale e verrà inoltre mostrato l’osservatorio multiparametrico dell’INGV posto a 21 metri di profondità tra gli isolotti di fronte a Panarea.

La scuola è rivolta a studenti, laureati, specializzandi e dottorandi in discipline scientifiche e ai professionisti impegnati nella gestione e nello studio del territorio e del mare.

locandina 2018_corretta

Summer School di Subacquea Scientifica presso l’ECCSEL NatLab-Italy di Panarea

Dopo il successo degli scorsi anni dal 19 al 27 SETTEMBRE 2018 torna la SUMMER SCHOOL DI SUBACQUEA SCIENTIFICA presso l’ECCSEL NatLab-Italy di Panarea. In collaborazione con INGV (Palermo), OGS (Trieste), Università La Sapienza (Roma), Stazione Zoologica Anton Dohrn (Napoli).

La scuola è rivolta a studenti, laureati, specializzandi e dottorandi in discipline scientifiche e ai professionisti impegnati nella gestione e nello studio del territorio e del mare.

registration_form_panarea 2017

School scientific diving Panarea 2018

Workshop: “MARE SCUOLA 4.0 – Catania e il suo mare festeggiano la scuola digitale

Il “Politecnico del mare Duca degli Abruzzi” di Catania, organizza l’evento di rilevanza nazionale “MARE SCUOLA 4.0 – Catania e il suo mare festeggiano la scuola digitale”.

L’evento, patrocinato e finanziato dal MIUR, si svolgerà dall’11 al 13 Aprile 2018 alla Vecchia Dogana – Porto di Catania.

La manifestazione si svolgerà attraverso mostre, workshop formativi, progetti e laboratori didattici, proiezioni, “vetrine tecnologiche”, buone pratiche e momenti dedicati allo sviluppo delle competenze digitali degli studenti.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, con le Sezioni di Palermo e Catania – “Osservatorio Etneo”, parteciperà all’evento con uno stand espositivo in cui sarà possibile conoscere le attività del progetto RITmare. Il progetto ha come partner l’INFN – CNR – IAMC ed è svolto in collaborazione con l’OGS, e si propone il potenziamento delle infrastrutture di ricerca marina in Sicilia. Durante la manifestazione si potrà assistere ad attività dimostrative e descrittive della struttura e del funzionamento degli Osservatori Sottomarini di nuova generazione e di sensori sismici ed infrasonici per il monitoraggio dei vulcani attivi Siciliani. Inoltre, sarà possibile osservare in real-time i segnali digitali provenienti dalle stazioni della rete multiparametrica di monitoraggio e sorveglianza dei vulcani Siciliani.

“MARE SCUOLA 4.0” – Piano Nazionale, scuola digitale

locandina

Giovedì 18 gennaio, secondo workshop – “Acustica Sottomarina nei mari della Sicilia”

Giovedì 18 gennaio, secondo workshop – “Acustica Sottomarina in Sicilia”, organizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Palermo e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Laboratori Nazionali del Sud, presso l’INGV di Palermo, via Ugo La Malfa n.153.

Dall’inizio degli anni 2000, grazie a progetti nazionali, regionali ed europei (NEMO, KM3NeT, EMSO-Medit e SMO), sono stati installati rilevatori abissali dotati di sensori acustici, ottici e ambientali per lo studio dell’astrofisica delle particelle (progetto KM3NeT) e di l’ambiente marino. Le tecnologie all’avanguardia sviluppate dall’INFN e dai suoi partner per la realizzazione della rete e degli osservatori hanno permesso i primi studi a lungo termine sull’ambiente marino profondo del Mar Ionio con una varietà di linee di ricerca, e in particolare su: acustica subacquea, biologia marina ed ecologia e oceanografia.

Con il progetto NEMO-OvDE è stato possibile fornire per la prima volta l’opportunità di monitorare le diverse sorgenti acustiche sottomarine, in un ampio intervallo di frequenze. Sono stati quindi effettuati i primi studi nell’area sul rumore sottomarino ambientale e antropico, e si è reso possibile il monitoraggio acustico passivo di diverse popolazioni di cetacei presenti nell’area. In particolare, è stato possibile realizzare i primi studi sulla presenza e delle dinamiche di popolazione del capodoglio (Physeter macrocephalus, un esempio di suono registrato) e sull’attività di eco-localizzazione dei delfini (Delphinidae)…

Attività interdisciplinari marine

Applicazioni marine

Locand_Agenda_AcusticaSottomarina

Third DCO Early Career Scientist Workshop to Study Mt. Etna

Dal 28 Agosto al 2 Settembre 2017, Hotel Biancaneve (Nicolosi, CT) e sul Monte Etna, si terrà il workshop multitematico organizzato dal Deep Carbon Observatory, rivolto a giovani scienziati provenienti da varie parti del mondo

Read More